Sequestrato il villaggio dei pescatori a Santa Gilla

Sulle sponde della laguna di Santa Gilla gli uomini del Corpo Forestale hanno sequestrato sette baracche del villaggio dei pescatori.

di Antonio Tore

 

Discariche di rifiuti a cielo aperto – anche pericolosi – e baracche abusive a due passi dalla laguna di Santa Gilla sono state sequestrate a cura degli uomini della stazione di Cagliari del Corpo Forestale che si sono presentati ad Assemini per sequestrare sette baracche del villaggio dei pescatori.

Il nastro bianco e rosso di sequestro ha riguardato un’area di cinquemila metri quadri.

Oltre alle baracche (alcune delle quali sono state trovate addirittura in corso di “ampliamento”) c’erano diverse discariche: tra i rifiuti erano presenti eternit, pneumatici, capi di abbigliamento, resti di demolizioni e rifiuti anche tossici.

Per i pescatori che utilizzavano le baracche potrebbe scattare la denuncia.

Commenta!

sei + nove =